Dove cercare gli affari?


La prima domanda che ci si pone è ‘dove trovare gli affari immobiliari?’.

Premesso che l’affare si fa quando si compra e non quando si vende, in che modo possiamo trovare il nostro immobile ideale da stralciare?

La risposta è: sotto casa!

In altre parole, dobbiamo cercare nelle zone che conosciamo bene, addentrarci in una grande città, di cui non abbiamo alcuna conoscenza, equivale probabilmente ad un fiasco.

Certo, se abitiamo in un paesino di 100 anime, sarà difficile sia trovare si rivendere, ovviamente ci concentreremo sul capoluogo, o sulla città più vicina.

Se non abbiamo nessuna conoscenza del territorio, allora sarà opportuno rivolgersi a professionisti con competenze sul territorio.

Avere informatori professionali è una delle carte vincenti in questa attività: possono essere altri investitori, tecnici o agenti immobiliari.

L’agente immobiliare è per eccellenza, anche nel saldo-stralcio, la chiave di volta della nostra attività, non sarà un problema mettere a budget il suo compenso, se ci farà trovare affari interessanti.

Oltre ad essere competente del territorio, di solito, conosce anche la gente del luogo ed è facile che abbia, per vie ufficiali o voci di corridoio, qualche immobile a prezzo scontato da proporvi.

Altre fonti sono i portali di aste immobiliari, ce ne sono diversi, molto ben fatto ad esempio è Asteannunci, ma è bene cercare un po’ su tutti.

Molti si chiederanno cosa centrano le Aste con lo stralcio che viene a monte dell’asta, ma come abbiamo già spiegato, ci sono diversi fasi dell’asta, all’inizio o anche durante, in cui poterci inserire con una proposta di stralcio.

La cancelleria del tribunale di riferimento dovrà essere una tappa obbligata dei nostri giri in città: spesso in un angolo sperduto o in qualche sottoscala, troverete centinaia avvisi e perizie appesi ed accatastati.

Il primo passo comunque sarà ragionare in maniera metodica: su una mappa della città andremo ad annotare le zone di nostro interesse, ovvero quelle in cui il mercato è più vivace.

Se intendiamo gestire e affittare il nostro acquisto, ci dovremmo concentrare sulle zone turistiche o universitarie, se dobbiamo rivendere, facendo trading immobiliari, allora dovremmo considerare le zone residenziali ben posizionate rispetto ai servizi.

Altre risorse consultabili sono gli annunci immobiliari, sui classici portali e giornaletti: spesso si trovano annunci di proprietari che devono sbarazzarsi di immobili ‘scomodi’.

Di solito questo tipo di annuncio è ben riconoscibile ed un po’ di esperienza sul campo aiuterà a maturare il fiuto necessario a scovarli.

A volte l’affare sta dietro a un cartello: la prima cosa che si fa per vendere in fretta un immobile è posizionare cartelli ben visibili con un cellulare.

L’importanza del team

Al di là di tutte le fonti reperibili in grande mole, soprattutto su internet, la differenza la farà, nel tempo, il vostro team.

Si tratta di un tipo di attività che difficilmente si riesce a fare in maniera sistematica da soli.

Servirà un team di collaboratori e professionisti indispensabile già nella fase di ricerca dell’immobile: agenti immobiliari, tecnici, avvocati, curatori, gestori di immobili….

Solo con un lavoro di gruppo sarà possibile selezionare gli affari dai classici bidoni.